Alessia Murru

alessia murru agente immobiliare domoria torino

0

Immobili in lista

Alessia Murru

“La casa è l’espressione tangibile dell’anima delle persone che la vivono, la casa racconta intimamente di noi”

Questo è il pensiero che sento ogni volta che visito una casa, in punta di piedi  entro nel mondo più intimo di chi la vive ed è per questo che rispetto questo spazio così delicato ed importante per ognuno di noi.

Oggi posso dire di essere fortunata a svolgere il lavoro che faccio perchè oltre all’opportunità d’incontrare tante persone e quindi di vedere tante case, la sensazione è quella di viaggiare, di vedere tanti mondi, ognuno originale, ognuno diverso, ognuno che racconta esperienze di vita altrui.

Ma facciamo un passo indietro, questa è la mia storia :

Mi chiamo Alessia Murru, sono una donna che ha passato da qualche anno le “fatidiche quaranta candeline”, sono di Torino, sono una mamma ed oggi se mi guardo indietro capisco che è proprio vero il detto “volere è potere”, sì perchè dopo tante vicissitudini mi rendo conto che anche quando non sì è più giovanissimi la vita ti offre delle opportunità da cogliere al volo e lanciarsi con coraggio e passione per ottenere quello che realmente sognamo o abbiamo sempre sognato.

Sin da bambina sono stata caparbia, coraggiosa e con un forte senso d’indipendenza e libertà… la mia mamma racconta che non ero una bimba facile e mansueta ma che anzi correvo veloce dappertutto, come un furetto e che per non perdermi d’occhio doveva tenermi con il “guinzaglio”, insomma ero sempre in movimento, mi travestivo, inventavo storie, disegnavo, coloravo e costruivo continuamente capanne… sì hai letto bene delle capanne!

Insomma piccole case, non importa se nella mia cameretta, sotto un tavolo, nel bosco, in campagna o al mare con canne di bambù ed asciugamani; innumerevoli piccoli nidi dove rifugiarmi, dove invitare le persone, dove sentivo di avere uno spazio tutto mio! Era il mio gioco preferito ma oggi penso che forse era un segno premonitore per il lavoro che ho scelto d’intraprendere.

I miei studi sono stati veicolati ed indirizzati dalla mia famiglia, che per anni ha avuto un’Impresa commerciale di materiale tecnico per il settore automobilistico ed aeronautico, un settore di nicchia e molto tecnico, nulla a che vedere con l’arte e le case. Quindi terminate le scuole medie, a malincuore, non ho potuto frequentare il Liceo Artistico come avrei tanto desiderato, ma il sogno nel cassetto è sempre rimasto solo che lo avrei realizzato poi più avanti…

Seguendo l’imput familiare, mi sono diplomata come  “Segretaria d’Azienda” e dopo un lungo periodo passato in Irlanda ed in Francia, per imparare le lingue, a 22 anni inizio a lavorare nell’impresa di famiglia, facendo di tutto, dalle pulizie al magazzino, dalla contabilità all’ amministrazione, dall’ufficio acquisti all’ufficio vendite, insomma mansioni diverse tra loro che mi hanno poi permesso di avere una conoscenza a tutto tondo, sia della nostra attività che di tutti i processi aziendali .

Il lavoro mi ha reso autonoma ed appena ho potuto sono andata a vivere da sola:

la mia prima casa, la mia amata libertà: evviva !

Pur lavorando e sempre con maggiore impegno e responsabilità, non ho mai abbandonato le mie passioni, che da sempre sono state la pittura ed il tennis; quindi finito il lavoro la sera ed il week-end impegnavo il mio tempo libero facendo sport e frequentando diversi corsi di pittura, ma non era mai abbastanza, volevo fare ancora di più.

Mi ripetevo…“perchè le giornate durano solo 24h?

Così a 27 anni mi sono voluta dare una sfida e mi sono iscritta al Liceo Artistico!

Per 5 anni ho lavorato di giorno e frequentato e studiato la sera… il risultato di questo impegno è stato un diploma con il massimo dei voti :100/100!

Già …E quindi ? E ora ? Cosa fare di tutta questa esperienza ? Come sfruttarla nel lavoro ?

Beh di sicuro la cultura porta ad aprire la mente, a rapportarsi con maggiore facilità con tante persone ed il mio lavoro era soprattutto basato sulle Public Relations… però tutta l’arte, la bellezza, l’architettura che avevo studiato volevo metterla a frutto nel lavoro, a me interessavano le case, gli arredi, le persone che le abitavano…

In questi anni di lavoro e studio, oltre a viaggiare molto, a conoscere diverse culture, ad avere il privilegio di frequentare dimore ed ambienti anche di lusso, ho cambiato diverse abitazioni e ad ogni trasloco e casa nuova, mi rendevo conto di come il mio stile, il mio gusto nell’arredare cambiava esattamente come il mio animo del periodo.

Arriva un periodo di crisi economica per la nostra attività e proposi in famiglia d’iniziare un’attività come agenti immobiliari, lo studio ed il doppio impegno non mi preoccupavano, anzi, cresceva in me la voglia, il bisogno di entrare nel settore immobiliare, volevo occuparmi di compravendite immobiliari.

Questa passione  per le case, per l’arredamento, per la ricerca della personalizzazione di un’abitazione, per aiutare le persone a realizzare il loro nido iniziava a crescere in me tant’è che sempre le amiche mi chiedevano consigli per le loro ed io così sognavo e mi dicevo: “sarebbe bello un giorno diventare Agente Immobiliare con  le capacità di un Interior Design“, cioè aiutare le persone a trovare la casa dei loro sogni mettendo a disposizione la mia sensibilità artistica, la mia esperienza di vita e viaggiatrice ed accompagnarle nella realizzazione di un progetto così importante, senza trascurare ogni loro particolare esigenza e vedere poi il loro sorriso, la loro felicità realizzata nel loro nido perfetto.

La vita poi è così pazzesca perchè in un batter d’occhio è capace di rimescolare le carte, di stravolgere i progetti, le sicurezze che abbiamo ma, essendo io una donna positiva ed ottimista per natura, penso che la vita, nonostante le “bastonate”, ci dia sempre ulteriori possibilità per rimetterci in gioco per raggiungere i nostri obbiettivi.

I sogni si possono realizzare per altre vie, certo non come ci immaginavamo, ma in qualche modo la vità ci porta poi dove volevamo arrivare…

Così succede che nel 2013 per una serie di scelte economiche e familiari, l’azienda di famiglia chiude, ed io mi ritrovo senza più un lavoro  e con la necessità di ritirarmi su e di  reinventarmi…

Con le mie sorelle, anch’esse precedentemente impegnate nell’attività di famiglia, decidiamo di aprire insieme una piccola boutique nel centro di Torino, un concentrato di cose belle, spaziando dall’arredamento agli articoli di regalo… Questo mondo di “chicche” mi ha dato così l’opportunità di avvicinarmi al mondo dell’Interior Design, di conoscere tantissime persone, di vedere case bellissime, da sogno… già i sogni, il mio sogno: vedere tante case, venderle, ristrutturarle ed arredarle!

Dopo un paio d’anni decido di staccarmi dal negozio e d’iniziare seriamente a definire il mio progetto accantonato da anni, il mio sogno di diventare agente immobiliare.

Quindi, nonostante la mia non più giovane età, con una serie d’incertezze che la vita mi aveva sottoposto, mi butto e riparto da zero.

Inizio questa mia nuova avventura  collaborando con alcune agenzie immobiliari diverse tra loro (franchising, agenzie private, piccole, grandi, ecc…) ma io volevo ancora di più!

Sognavo di lavorare in un’agenzia diversa da tutte, attenta e premurosa con i clienti soprattutto nei confronti di  coloro che cercano casa, che vogliono la loro “capanna dei sogni“. Volevo essere un angelo custode per chi smarrito cerca casa o per chi deve vendere la propria lasciandoci il cuore.

Ecco che la vita ancora una volta mi viene incontro dandomi la possibilità, per il lavoro che ho scelto, di incontrare nel mio cammino Gianluca  e  Veronica, i quali mi illustrano la loro idea di essere Agenti Immobiliari diversi da tutti gli altri nel vero senso della parola, non la solita agenzia.

L’obiettivo qui non è portare nel portafolio dell’azienda tante case e fare numeri.

La cosa fondamentale è la sensibilità con cui ci si approccia alle persone che necessitano un vero aiuto in un passo incredibilmente complicato e pieno di insidie.

Insomma abbracciare l’anima delle persone e quindi le loro case o quelle future, vengono al primo posto. Qui in DOMORIA ho scoperto che la volontà di voler aiutare a realizzare uno dei progetti più grandi e delicati nella vita di ognuno di noi è l’unica regola fondamentale.

Quindi eccomi qui oggi.

Finalmente ho realizzato il mio sogno, circondata da un team di colleghi Professionisti capaci ed innamorati di ciò che fanno, dediti e guidati dalla vocazione di aiutare le persone a cambiare la propria casa, pronti ad ascoltarle ed aiutarle con serietà e sensibilità anche dopo l’atto notarile.

Oggi, più che mai, sono consapevole che le persone che intendono realizzare il progetto di trovare la loro casa ideale sono esposte ai rischi dei tanti arrivisti operatori del mercato e nessuno di questi pensa realmente ai bisogni altrui, se non ai propri.

Oggi sono un Agente DOMORIA e ricerco con metodo e passione la Casa dei Sogni di chi si affida a me.

La Casa dei tuoi Sogni esiste già…è già lì che racconta di te. Ora è solo tempo di trovarla!

Accordo GDPR *

I miei Annunci

Nessun Immobile trovato